Stampa

La Società Energetica Lucana fa risparmiare un milione di euro agli enti pubblici lucani

Scritto da Ignazio Petrone on .

La Società Energetica Lucana, nell’ambito delle attività che svolge in qualità di Centrale di Committenza Unica regionale per l’energia, ha generato nell’anno 2012 un risparmio di circa un milione di euro a vantaggio di aziende ed enti pubblici lucani. Un risparmio notevole se si considera che solo 14 su circa 150 aziende ed enti pubblici lucani hanno sinora aderito a tali benefici. Un risparmio, dunque, che potrebbe essere notevolmente incrementato dall’attività della Società Energetica Lucana S.P.A., in considerazione non solo del numero di enti aderenti e delle relative forniture di energia, ma anche degli ulteriori ribassi sulle tariffe che si potrebbero ottenere con adesioni più numerose.

.
Stampa

Centrale di Committenza: risultati 2012

Scritto da Giuliano Sarricchio on .

Complessivamente il contributo che l'attività di Centrale di Committenza della Società Energetica Lucana offre alla riduzione della bolletta energetica è di quasi un milione di euro. 

I risultati sono stati determinati raffrontando il costo effettivamente sostenuto dagli Enti in convenzione con quello che avrebbero pagato se avessero sottoscritto la convenzione Consip Energia Elettrica o Consip Gas disponibile.

.
Stampa

Sottoscritto tra i Comuni di Aliano e Policoro e la Società Energetica Lucana l’Atto di intesa per la redazione dei PAES

Scritto da Ignazio Petrone on .

La Società Energetica Lucana ha sottoscritto direttamente con i Comuni della Provincia di Matera, Aliano e Policoro, l’atto di intesa per la redazione dei rispettivi Piani d’Azione per l’Energia Sostenibile. Si tratta di un altro importante tassello nella costruzione di un modello uniforme e coeso di sostenibilità energetica a livello regionale.
Dopo l’adesione volontaria e diretta dei due Consigli comunali al Patto dei Sindaci, gli stessi hanno deciso di avvalersi del supporto tecnico specialistico della Società Energetica Lucana, che ad oggi ha acquisito una rilevante esperienza in materia grazie alla redazione di quindici PAES nell’arco di poco più di un anno. Un know-how, richiesto anche fuori regione, che viene messo a disposizione degli enti locali lucani, in perfetta sintonia con la mission che l’Amministrazione regionale ha affidato a questa Società: supportare le politiche energetiche regionali in materia di energia, ponendo in essere azioni miranti a migliorare la gestione della domanda e dell’offerta dell’energia, la promozione del risparmio e dell’efficienza energetica e a favorire un migliore utilizzo delle risorse energetiche locali, convenzionali e rinnovabili.

.
Stampa

OPZIONE CONSIP 9 O CONSIP 10: cosa scegliere?

Scritto da Giuliano Sarricchio on .

Non si può rispondere in maniera univoca su quale sia la tariffa più conveniente perché questa dipende da come sono distribuiti i consumi elettrici sulle tre fasce orarie (F1-F2-F3). In linea generale si può affermare che la tariffa Consip 10 è più conveniente nel caso di prevalenti consumi nelle ore giornaliere. Viceversa per chi ha consumi prevalentemente notturni la tariffa Consip 9 resta  da preferire.

.
Stampa

Nuova intesa tra 10 Comuni e la Società Energetica Lucana per rafforzare il cammino regionale verso le sostenibilità

on .

imagesUn altro importante passo verso la sostenibilità energetica della Basilicata è stato compiuto oggi con la sottoscrizione di 10 atti d’intesa tra Società Energetica Lucana, Provincia di Potenza e i Comuni di Barile, Banzi, Carbone, Castelmezzano, Filiano, Francavilla in Sinni, Latronico, Pescopagano, Sant'Angelo Le Fratte e Vietri di Potenza.

Si amplia così l’attività di pianificazione energetica svolta dalla Società Energetica Lucana sul territorio regionale nell’ambito dell’iniziativa europea Patto dei Sindaci: dopo l’approvazione di 11 Piani d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES), quasi tutti nella seconda metà del 2012, la Società Energetica Lucana si prepara a sottoporne altri 4 all’approvazione da parte di altrettanti Consigli comunali e ad elaborarne un’altra ventina entro la fine del 2013, a beneficio di comuni sia del potentino che del materano.

Un’attività che ben si inserisce nel più ampio quadro della pianificazione regionale in materia di ambiente ed energia, che vede il contributo della Società Energetica Lucana anche nella revisione del PIEAR attualmente in corso.

“E’ questa la strada da percorrere per garantire l’utilizzo razionale delle risorse rinnovabili presenti nei territori e ottenere rilevanti risparmi in termini non solo energetici ma anche economici per le comunità locali.” E’ quanto dichiara il Presidente della Società Energetica Lucana, Ignazio Petrone. “Una società pubblica che, avvalendosi del proprio know-how e di una struttura snella ed efficiente, accompagna i territori nel percorso verso quella sostenibilità energetica capace di intercettare i bisogni delle comunità e gli strumenti tecnici e finanziari per soddisfarli. Si pongono così le basi per l’attuazione di politiche energetiche in linea con la programmazione europea 2014/2020, capaci di andare oltre gli obiettivi dell’Europa 2020, e la creazione di un modello Basilicata di efficienza e risparmio energetici in grado di produrre occupazione e sviluppo sul territorio. Ecco perché l’obiettivo dei prossimi anni è quello di dotare tutti i comuni della Basilicata di un proprio Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile.”

;;.

Centrale committenza4 100

Rinnovabili PA3 100

 

Patto Sindaci 100

fesr 100

Valorizzazione gas3 100

Come aderire 100bis

Piedone 200