Stampa

Sottoscritto tra Società Energetica Lucana e AOR “San Carlo” di Potenza l’Accordo per interventi di cogenerazione

Scritto da Ignazio Petrone on .

Un'ulteriore azione della SEL per la razionalizzazione e riduzione dei costi energetici dell'azienda ospedaliera regionale

Sottoscritto oggi a Potenza tra la Società Energetica Lucana e l'Azienda Ospedaliera Regionale "San Carlo" di Potenza l'Accordo per la realizzazione e gestione di interventi di cogenerazione, in attuazione di quanto disposto dall'articolo 9 della Legge Regionale n. 31/2008.

.


IMG 4805L'Accordo, attuativo di quanto già programmato con atto di intesa del dicembre 2009 tra la SEL, la Regione Basilicata e le Aziende sanitarie e ospedaliere lucane, disciplina la realizzazione e gestione presso l'Ospedale "San Carlo" di Potenza di un impianto di cogenerazione funzionale alle esigenze di energia termica ed elettrica dell'azienda ospedaliera, in un'ottica di razionalizzazione e riduzione dei costi energetici dell'azienda stessa.

Con un investimento di circa 2,5 milioni di euro, effettuato con risorse della SEL, l'impianto porterà un risparmio annuo sui costi energetici dell'azienda ospedaliera pari a oltre 1 milione di euro.

"Si tratta di un milione di euro annui di risparmio – afferma il Presidente della Società Energetica Lucana, Ignazio Petrone – che si aggiunge ai risparmi già ottenuti dal "San Carlo" avvalendosi dell'attività di centrale di committenza della SEL e della realizzazione da parte di quest'ultima di un impianto fotovoltaico da 710 kWp sulle pensiline del parcheggio dell'ospedale. Se da un lato l'impianto fotovoltaico determina una rilevante riduzione dell'energia elettrica prelevata dalla rete, con conseguenti risparmi in bolletta per l'azienda ospedaliera, dall'altro l'acquisto aggregato di energia elettrica e gas naturale da parte di SEL a beneficio degli enti pubblici della regione comporta notevoli risparmi per l'ospedale stesso, sia sui costi dell'energia elettrica sia su quelli di energia termica. Con riferimento all'anno 2014, il risparmio per l'azienda ospedaliera è stato di 166.888 euro grazie alla produzione dell'impianto fotovoltaico e di 381.402 euro grazie all'attività di centrale di committenza svolta dalla SEL (il risparmio è calcolato rispetto a quanto l'azienda ospedaliera avrebbe pagato se si fosse rivolta alla centrale di committenza nazionale Consip). Da un'analisi di tutta la spesa energetica dell'AOR "San Carlo", si stima che la stessa si ridurrà di oltre 1,5 milioni di euro annui grazie alle attività e agli interventi che la SEL ha messo e sta mettendo in campo, da ultimo la realizzazione dell'impianto di cogenerazione oggetto dell'Accordo di oggi porterà un risparmio di oltre 1 milione di euro annui. L'impianto sarà realizzato in meno di 20 mesi, rendendo concreti già da fine 2016 i benefici per l'azienda ospedaliera."
"L'accordo siglato oggi – ha commentato il Direttore Generale del San Carlo, Rocco Maglietta – si inserisce in un percorso consolidato di collaborazione tra l'Ospedale e la SEL che ha già dato buoni frutti in termini sia di risparmio economico sia di tutela dell'ambiente. Dopo l'impianto fotovoltaico e l'affidamento della Centrale di Committenza è ora la volta di un impianto di
cogenerazione che ci consentirà riduzioni della bolletta energetica, risorse liberate di cui sapremo fare buon uso per migliorare l'offerta e i servizi ospedalieri".

Plauso per l'intervento programmato ha espresso il Presidente della Regione Marcello Pittella, sottolineando il circolo virtuoso che le risorse economiche utilizzate dalla SEL generano in termini di tutela ambientale, con l'abbattimento delle emissioni climalteranti, e in termini di riduzione della spesa pubblica, in un momento in cui è prioritario intervenire sulla razionalizzazione dei costi pubblici per liberare risorse necessarie a creare le condizioni per un crescente sviluppo territoriale, in un'ottica di sostenibilità in senso ampio.

 

Centrale committenza4 100

Rinnovabili PA3 100

 

Patto Sindaci 100

fesr 100

Valorizzazione gas3 100

Come aderire 100bis

Piedone 200