Stampa

Patto dei Sindaci. Al via le attività per altri sette Comuni

Scritto da Michela Pinto on .

 

Patto Sindaci 200Continua l’attività della Società Energetica Lucana e della Provincia di Potenza nell’ambito dell’iniziativa europea “Patto dei Sindaci”. Lunedì mattina, nella Sala Giunta della Provincia, sono stati stipulati sei nuovi atti di intesa tra la Società, la Provincia e i Comuni di Brienza, Campomaggiore, Lauria, San Fele, Sant’Arcangelo e Tramutola, a cui seguirà la stipula nei prossimi giorni anche con il Comune di Rapolla.

Con la firma di tali atti si è dato avvio all’attività di elaborazione dei Piani d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES) dei suddetti Comuni, attività svolta gratuitamente dalla SEL a beneficio degli enti locali. Si raggiunge così un numero di 54 amministrazioni comunali della Provincia di Potenza coinvolte nel perseguimento degli obiettivi Europa 20-20-20, a cui si aggiungono tre amministrazioni della Provincia di Matera che si avvalgono di analogo supporto da parte della Società Energetica Lucana.

Il Presidente della Provincia, Nicola Valluzzi, ha sottolineato il ruolo che da anni l’amministrazione provinciale di Potenza sta svolgendo sui temi dell’efficienza energetica, delle energie rinnovabili e, in generale, sui complessi aspetti che attengono alla lotta ai cambiamenti climatici e alla prevenzione dei rischi connessi. A tal proposito, il Presidente Valluzzi ha ricordato l’importante appuntamento del 26 e 27 gennaio prossimi con il Meeting Internazionale Verso una Resilienza Integrale delle Comunità ai Rischi di Disastri e ai Cambiamenti Climatici: Progressi e Prospettive Future dall’Esperienza nella Provincia di Potenza e II Open Day Progetto REMIDA (smaRt Energy chains and coMmunIties in the meD Area), a cui prenderà parte l’Alto Commissario ONU Margareta Wahlström, Speciale Rappresentante del Segretario Generale delle Nazioni Unite per la Strategia Internazionale di Riduzione del Rischio di Disastri (UN-ISDR). In particolare, nella mattinata del 26 Gennaio, l'Alto Commissario ONU Margareta Wahlström, alla presenza delle più alte cariche istituzionali internazionali, nazionali e regionali, presiederà la Cerimonia ufficiale di consegna ai Sindaci dei Certificati di Adesione alla Campagna ONU "Rendere le Città Resilienti" e incontrerà i Sindaci, le Istituzioni e le Comunità per condividere progressi, proposte e prospettive future.

Il Presidente della Società Energetica Lucana, Ignazio Petrone, che nella stessa seduta ha sottoscritto anche atti bilaterali di intesa con i Comuni di Sant’Arcangelo e Tramutola, giungendo a 68 enti della Regione Basilicata beneficiari delle diverse attività della SEL, ha evidenziato la rilevanza del ruolo della Società Energetica Lucana come struttura di raccordo operativo tra gli impegni internazionali in tema di lotta ai cambiamenti climatici, le iniziative europee come il Patto dei Sindaci, la normativa nazionale e la pianificazione regionale e locale in materia energetica. La Società Energetica Lucana, infatti, nella sua azione quotidiana di assistenza tecnico-specialistica ai Comuni lucani, facilita un approccio bottom up ai temi della prevenzione dei rischi, dei cambiamenti climatici e dell’efficienza energetica, in un’ottica di sviluppo sostenibile del territorio. La pianificazione energetica comunale consente di analizzare lo stato dei consumi e delle emissioni dell’intero territorio comunale e di individuare le azioni più adatte per quel territorio per raggiungere entro il 2020 un abbattimento delle emissioni climalteranti di oltre il 20% rispetto all’anno base 2009. Ad oggi, dei 57 Comuni coinvolti, 35 hanno un PAES (Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile) già validato dalla Commissione Europea, con una previsione media di riduzione delle emissioni di CO2 del 30% annuo. L’obiettivo è coinvolgere tutti i Comuni della Regione Basilicata per un’azione sinergetica nella direzione dell’efficienza energetica e della prevenzione dei rischi ambientali.

 

.
Stampa

Pronti i Piani d’Azione per l’Energia Sostenibile dei Comuni di Aliano e Policoro

Scritto da Michela Pinto on .

 

lampadina g

La Società Energetica Lucana consegna ai Comuni di Aliano e Policoro i loro Piani d’Azione per l’Energia Sostenibile (PAES). Nell’ambito delle attività sul Patto dei Sindaci, si tratta dei primi due PAES della provincia di Matera ad essere sottoposti ai rispettivi Consigli Comunali.

Il primo, quello di Aliano, già approvato in Consiglio Comunale, si pone obiettivi ambizioni di risparmio, efficientamento e produzione energetica: dalla riqualificazione degli edifici pubblici e privati, all’efficientamento della pubblica illuminazione, dagli impianti fotovoltaici a quelli eolici e mini-eolici, dalla riqualificazione del parco auto comunale, agli acquisti verdi, alla gestione differenziata dei rifiuti, fino alla promozione della cultura della sostenibilità attraverso l’attrattore Parco dei Calanchi. Sono queste le azioni che il Comune di Aliano ha in parte già avviato dal 2010 e che si concluderanno nel 2020 portando all’abbattimento di oltre il 40% delle emissioni di CO2 del territorio comunale rispetto al 2009, con una spesa a carico del bilancio comunale di circa 1 milione di euro e l’utilizzo di altre risorse regionali, nazionali ed europee.

Il PAES di Policoro, dal canto suo, affronta le problematiche di un territorio più vasto e più complesso, ponendosi l’obiettivo al 2020 di ridurre di circa il 22% le emissioni climalteranti rispetto al 2009. Tale obiettivo, che comunque va oltre quello prefissato dalla Commissione Europea del 20%, sarà raggiunto attraverso investimenti non solo nei classici ambiti energetici, come quelli previsti dal PAES di Aliano, ma anche a livello di pianificazione urbanistica ed edilizia, di produzione termica da biogas, di trigenerazione e di interventi sulla mobilità quali l’installazione di colonnine per la ricarica di auto elettriche, bike sharing, piste ciclabili, ecc.

Piena la soddisfazione del Presidente della SEL, Ignazio Petrone, che ancora una volta sottolinea l’importanza strategica di questa attività di pianificazione energetica svolta dalla Società a servizio degli enti locali della regione, che porta rilevanti ricadute sul territorio in termini non solo di tutela dell’ambiente e miglioramento della qualità della vita, ma anche e soprattutto in termini occupazionali e di risparmio per i difficili bilanci comunali, liberando utili risorse per investimenti in altri settori.

.
Stampa

Premio “Spendere senza soldi” al PAES di Calvello elaborato dalla Società Energetica Lucana

Scritto da Michele Giordano on .

logo SSS color on traspIl Comune di Calvello riceve a Padova il Premio “Spendere senza soldi”. Si tratta di un premio di eccellenza assegnato da Kyoto Club e rivolto ai Comuni che negli anni 2009/2012 hanno promosso investimenti nell’ottica dello sviluppo sostenibile e che si sono distinti per la maggiore leva finanziaria realizzata, vale a dire il miglior rapporto tra investimento effettuato con risorse proprie e capacità di generare investimenti di terzi.

.
Stampa

La Società Energetica Lucana riceve il Premio Speciale al KlimaEnergy Award 2013

Scritto da Michele Giordano on .

KLEAward2013La Società Energetica Lucana riceve un altro prestigioso riconoscimento: dopo il Premio “Comuni Rinnovabili 2013” attribuito da Legambiente nello scorso mese di marzo e il Premio “A+Com” attribuito da Alleanza per il Clima nel mese di maggio per la stesura del PAES di Sasso di Castalda (PZ), la Società ha ottenuto il Premio Speciale nell’ambito del “KlimaEnergy Award 2013” a Bolzano.

Stampa

Il modello energetico lucano sul sito del Patto dei Sindaci

Scritto da Michela Pinto on .

Si rende noto che sul sito della Commissione Europea dedicato al Patto dei Sindaci è stato pubblicato un articolo che spiega il modello energetico lucano: l’utilizzo di risorse derivanti da fonti fossili a favore di investimenti in fonti non fossili, nell’ottica di uno sviluppo sostenibile.

Il lavoro della SEL nell’ambito del Patto dei Sindaci e con la realizzazione di impianti di produzione di energia rinnovabile è l’esempio più evidente di questo modello: una best practice sicuramente da esportare.

L’articolo è visualizzabile al seguente link:
http://www.pattodeisindaci.eu/news_it.html?id_news=491.

.

Centrale committenza4 100

Rinnovabili PA3 100

 

Patto Sindaci 100

fesr 100

Valorizzazione gas3 100

Come aderire 100bis

Piedone 200